Bassa d’Oro: “Non c’è il mare, non c’è la montagna, c’è solo tutto il resto”

“Bassa d’Oro”, la scritta è spuntata a novembre fra migliaia di insoliti biglietti da visita distribuiti ai visitatori della 228esima Fiera di Codogno. Centinaia sono i bambini che hanno camminato fra gli stand, stringendo fra le mani palloncini bianchi con la stessa scritta, “Bassa d’Oro”. Gli chef Rudy Tagliafierro e Mirko Ronzoni l’hanno addirittura cucinata, portando la “Bassa d’Oro” in tavola. E intanto, lo sbarco sul web con il sito https://www.bassadoro.it e su facebook con la silenziosa e curiosa pagina “Bassa d’Oro”, lanciata in vero e proprio stile “guerrilla”, senza spiegazioni né anteprime. Il prossimo passo è l’arrembaggio sul pianeta rosso, ora che la sonda InSight ha aperto la strada verso Marte. Nell’attesa, “Qui Bassa d’Oro, tutto ok”. Dai suoi uffici di Codogno (Lodi), la società informatica “N3 – Hack for business” lancia ufficialmente “Bassa d’Oro”, il brand agroalimentare che celebra il territorio della Bassa Lodigiana.

bassa d oro fiera codogno mirko ronzoni rudy tagliafierro showcooking

E lo fa attraverso aziende di eccellenza: il caseificio Angelo Croce di Casalpusterlengo e il caseificio Zucchelli di Orio Litta (perché – si sa – il latte è l’oro della Bassa); la macelleria Marco Mola di Bertonico (dove l’Hamburgher  – sì, scritto sbagliato, è un marchio distintivo di garanzia, bontà e affidabilità della Bassa); la pasticceria Fratelli Cornali di Codogno (perché la Bassa non rinuncia al dolce) e il birrificio artigianale Brewfist di Codogno (più in basso della Germania, patria del luppolo, soltanto geograficamente). Con la collaborazione del ristorante Bollicine di San Fiorano, di Rudy Tagliafierro. 

L’intuizione di “N3” nasce da un concetto molto semplice: chi ama la propria terra, la celebra. Punto. Non si lamenta, non si rassegna. La Bassa non è la periferia di Milano. La Bassa non è la costola di Piacenza. La Bassa non è rimasta incastrata fra le province di Cremona e Pavia. La Bassa non è una terra ferita da ferrovie e caselli autostradali. 

E’ “Bassa d’Oro”, la più grande città d’Italia: una terra che produce eccellenze agroalimentari, una terra collegata a ben quattro Province (Cremona, Pavia, Milano, Piacenza), una terra sede di due caselli autostradali strategici (l’A1 a Ospedaletto Lodigiano-Casalpusterlengo e l’A1 a Guardamiglio, detta ancora Piacenza Nord, ma Bassa d’Oro è pronta a lottare con le istituzioni perché diventi il casello della Bassa) e dalla linea ferroviaria Piacenza – Milano e Cremona – Mantova e Codogno – Pavia). Dunque, una terra dalle mille potenzialità che “N3” con il brand “Bassa d’Oro” è pronta a promuovere con gli strumenti di cui è capace.

L’inedito progetto infatti non è un consorzio. Bassa d’Oro è un brand che si fonda su un principio molto semplice: ognuno fa il lavoro che sa fare.

bassa d oro eccellenze agroalimentari n

Il caseificio Croce produce un gorgonzola dolce (il Panna Verde) e gorgonzola piccante (il Malghese) richiesto ormai da oltre Oceano e al contempo presente da sempre sulle tavole dei lodigiani; il caseificio Zucchelli è il re dell’autentico Grana Padano che accompagna i pasti di migliaia di persone; la macelleria Mola macella personalmente i capi che pascolano a Turano Lodigiano e che Marco trasforma in tagli adatti alle ricette d’un tempo all’interno del suo mattatoio di Bertonico; la pasticceria Cornali tenta i palati con i suoi biscotti e la celebre Cotognata che deriva proprio dalla pianta simbolo della sua città, la Mela Cotogna; il tutto, bagnato dalla birra artigianale di Brewfist. Ed N3? La società informatica di Codogno è nel campo informatico da 10 anni e conosce alla perfezione i meccanismi di quelle che per tante realtà, a partire dai produttori dell’agroalimentari, non sono che macchine infernali: i computer, il web e i social.

Bassa d’Oro – “Questa è una terra di poche chiacchiere” 

“Vogliamo accompagnare le eccellenze della Bassa d’Oro lungo un percorso di realizzazione di sé sia dal punto di vista della comunicazione che dal punto di vista del business, passando attraverso quello che sappiamo fare meglio – spiega Giosuè Cremonesi, socio di N3 -: utilizzare gli strumenti che l’innovazione informatica e tecnologica ci propongono; N3, infatti, si occupa dal 2009 di consulenza informatica e di tecnologia e utilizza gli strumenti che conosce per raggiungere obiettivi che vanno dalla creazione di software per la produttività, al marketing, all’assistenza hardware, fino al branding – proseguono i soci -, e in questo progetto, non abbiamo altri interessi se non mettere tutte le nostre esperienza professionali al servizio dei migliori interpreti della Bassa d’Oro, che si muovono nella terra di cui siamo figli: vogliamo domani essere orgogliosi di aver migliorato la nostra casa con tutte le idee, le strategie e l’impegno di cui siamo capaci”.

Continua: “Proponiamo di seguire individualmente le imprese, affiancandole nella comprensione e nell’estensione delle loro potenzialità e al contempo proponiamo loro di essere promosse attraverso canali di comunicazione che rafforzano il nuovo brand Bassa d’Oro, da noi coordinato e gestito operativamente: vogliamo essere i collettori e i sostenitori attivi di una serie di eventi, attività, promozioni, che sappiano varcare i confini di questa terra e muoversi”.

Per Bassa d’Oro, nessun cappello politico. “Sosteniamo un territorio, non un partito  – precisano i soci di N3 -, è un progetto super partes e le eventuali proposte della politica, delle istituzioni sono e saranno solo occasioni di promozione del nostro territorio e quindi del nostro progetto“.

raspadura zucchelli gorgonzola croce vendita online

Il caseificio Angelo Croce di Casalpusterlengo e il caseificio Zucchelli di Orio Litta sono le primissime realtà ad aver aderito al progetto, dopo aver sperimentato la professionalità di N3. “La squadra di N3 ha cambiato la nostra immagine, ha lavorato con noi per informatizzare il ciclo produttivo che ha capito e rispettato nei suoi ritmi e nella sua tradizione – spiegano Elena e Antonio Croce dell’omonimo caseificio – portando proposte e soluzioni innovative che hanno semplificato il lavoro in azienda e ci hanno dato visibilità”.

Il riferimento va al gestionale interno, alla cura delle pagine social, al maxi muro “Angelo Croce”, fuori dal caseificio dove ora i giovani si scattano selfie e allo shop on line sperimentato proprio per queste festività natalizie (shop on line chiuso con due settimane d’anticipo perché i cesti prenotati on line per saltare la coda sono letteralmente andati a ruba).

“I professionisti di N3 collaborano con noi nella gestione tecnica e tecnologica dell’azienda – spiega Alberto Abbà, titolare del caseificio Zucchelli – e ci affiancano nello sviluppo della nostra immagine che, nella tradizione, ha bisogno di innovarsi, per raggiungere il pubblico con la nostra idea di gusto”.

Il pensiero corre anche in questo caso all’infrastruttura aziendale, alla cura del sito web e alla comunicazione social, insieme all’organizzazione di eventi presso “La Bottega del Gusto”, la vetrina del caseificio Zucchelli, dove sono stati coordinati insieme allo staff di N3 aperitivi e degustazioni a base di formaggi, salumi e vini.

Ma due caseifici nello stesso progetto, non rischiano di fare la fine di due galli nello stesso pollaio? La risposta è no. “N3 è solita lavorare con estrema trasparenza, correttezza e visione globale degli obiettivi che si condividono insieme e Bassa d’Oro celebra un territorio attraverso una selezione di aziende che possono e sanno condividere le ambizioni e le idee iniziali – concludono i soci Cremonesi e Pezzi –, una di queste è che non si intende raccogliere concorrenti diretti, ma colleghi del territorio che siano specializzati, piuttosto, in prodotti diversi, nel rispetto e nella condivisione immediata di chi ha già aderito”. Dunque, gorgonzola-grana padano, uno a uno. E piatto al centro. 

N3 – l’azienda – E’ una società di informatica fondata nel 2009 e attualmente guidata dai quattro soci Andrea Novati, Giosuè Cremonesi, Danilo Pezzi e Manuele Suzzani. Oggi lo staff è composto da 15 professionisti e diversi collaboratori esterni e opera in tutta Italia. La sede operativa è a Codogno (Lodi), in via Pandolfi. 
N3 si occupa con successo di informatica, sviluppo software, assistenza tecnica e hardware, consulenza, innovazione digitale e tecnologica, anche nel campo della comunicazione.

tratto da Mondo Padano

Leggi l’articolo completo su Mondo Padano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *