N3 rinnova l’apicoltura

Ormabee, una app di gestione, tracciabilità e rintracciabilità di ogni fase produttiva all’avanguardia a livello internazionale

In pochi mesi ha già riscosso un enorme successo. E ad Apimell 2019 si presenta come un sistema all’avanguardia senza eguali. Perché è molto più di un’applicazione che “semplifica la vita” agli apicoltori, ma si tratta di un’innovazione tecnologica capace di garantire la tracciabilità e la rintracciabilità del prodotto in ogni fase produttiva. A tutela degli addetti ai lavori, dei consumatori e dell’ecosistema. Un’applicazione che ha richiesto anni di perfezionamento da parte degli sviluppatori software che hanno restituito nelle mani degli apicoltori un sistema all’avanguardia, dall’interfaccia semplice e dall’utilizzo intuitivo (e possibile anche con i guanti di lattice indossati). Sono questi i fattori distintivi di “Ormabee”, l’app che la società informatica di Codogno “N3 – Hack for business” presenterà dall’1 al 3 marzo, allo spazio Piacenza Expo, in occasione della Mostra mercato internazionale dell’apicoltura. Sarà l’occasione per testare di persona il nuovo prodotto di questa azienda che da anni collabora con prestigiosi marchi commerciali e internazionali e che oggi si presenta con slancio e competenza nel settore agroalimentare. Durante la fiera, “N3” vuole aggredire il mercato, consentendo l’acquisto di una licenza di 12 mesi con il 30% di sconto.

apimell piacenza ormabee n gestionale per apicoltura

LA GENESI DI ORMABEE

L’applicazione ha preso forma negli anni dalla passione di due apicoltori che in “N3” operano come professionisti dell’informatica e che hanno perfezionato “Ormabee” grazie al supporto di specialisti del settore come Marco Schiatti, esperto della filiera biologica e impegnato da anni nell’innovazione di prodotto del comparto agroalimentare.

“Con Ormabee rinnoviamo l’apicoltura – spiega l’ingegner Andrea Novati di “N3”, apicoltore -: grazie alla nostra applicazione, attraverso un semplice smartphone (per ora solo su sistema operativo Android), è possibile gestire, tracciare e rintracciare l’intero processo produttivo (apiario, laboratorio, ufficio, magazzino), su più dispositivi contemporaneamente, salvando in sicurezza i dati in cloud (server organizzati per la gestione di molti dati)”.

Ormabee è di fatto un sistema virtuale, ma di gestione reale e pratica del lavoro in apicoltura. L’apicoltore può operare (e monitorare il lavoro dei suoi operai) avendo il quadro complessivo della sua attività a portata di mano. Alla base dello sviluppo di Ormabee risiede la filosofia dell’azienda di Codogno: non è l’uomo al servizio dell’informatica, ma è l’informatica ad essere al servizio dell’uomo. E dell’ecosistema in cui vive. Nello sforzo di restituire un prodotto ormai fondamentale per l’apicoltura del prossimo futuro, si è prestata attenzione alle api e alle loro necessità.

“Passione, ispirazione, umiltà, tenacia, sudore, questo è ciò che illumina il progetto Ormabee – osserva Schiatti -: quello che abbiamo fatto e che lo rende unico nel suo genere è stato mettere insieme ingegneri informatici, grafici, esperti del settore agroalimentare e apicoltori in un tema creativo, capace di confrontarsi e di rispondere con velocità alle complesse esigenze di un settore come l’apicoltura”. 

LE FUNZIONI DI ORMABEE

gestionale e app ormabee funzioni in apiario n codogno

L’app di “N3” consente un approccio innovativo ad arnie e apiari attraverso le funzioni di riconoscimento arnia, maturatore, apiario con sistema QR Code, localizzazione satellitare apiari, gestione e consultazione rapida di problematiche e patologie per arnia e apiario, operazioni sui melari, monitoraggio e gestione regine, valutazione stato generale famiglie, gestione razionale della covata, per singola postazione o per singola arnia, con tracciabilità degli spostamenti tra le famiglie, quindi monitoraggio della produzione, dei trattamenti, delle nutrizione, nonché il monitoraggio dello sviluppo della covata per singola arnia.

Grazie ad Ormabee è inoltre possibile effettuare la localizzazione e il censimento apiari, facilitare la programmazione degli e gli spostamenti, gestire le operazioni sui melari tra cui magazzino, posizionamento apiari, messa/tolta melari. A portata di “touch” anche la reportistica operativa di campo, la reportistica fotografica apiario e la gestione note.

Permette inoltre la gestione delle smielature a partire dalle operazioni effettuate sul campo nonché la gestione dei lotti e la tracciabilità delle lavorazioni, la gestione dei maturatori e dei melari con identificazione QR, la generazione di lotti di cera, da opercolo o da nido, quindi la gestione del magazzino dei melari.

Ed apre alla predisposizione semplificata dell’etichettatura per il confezionamento. Infine, semplifica la burocrazia, grazie ad un sistema sicuro di sincronizzazione, generando in automatico le registrazioni obbligatorie quali movimenti di carico/scarico, tracciabilità di lavorazione, il rispetto delle buone prassi igieniche e l’inventario del magazzino. 

tratto da Mondo Padano 

Leggi l’articolo completo su Mondo Padano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *